Il mercato del mais nazionale rimane debole. A Milano il prodotto “con caratteristiche” (-1 euro/t) quota ora 191,50 euro/t e quello convenzionale (-1 euro/t) 188,50 euro/t. A Bologna il listino è rimasto invariato; la quotazione è di 188 euro/t per il prodotto “con caratteristiche” e 185 euro/t per la merce convenzionale.

I mercati a termine internazionale hanno recuperato posizioni. Il future di settembre del Cbot ha chiuso venerdì a 360,2 cent/bushel, con un rialzo settimanale di 6 cent/bushel rispetto a lunedì scorso. A Parigi (agosto 2018, per cui inerente il vecchio raccolto) il rialzo settimanale è di 6,75 euro/t, con l’ultima quotazione di venerdì che era 171,75 euro/t. I mercati europei mostrano una maggior tenuta.

La quotazione fob Bordeaux di venerdì (nuovo raccolto 2018) era 163 euro/t, con aumento di 3 euro/t nel corso della settimana.

Mais ancora in lieve ribasso in Italia. I mercati esteri invece recuperano posizioni.