Il mais nazionale è rimasto invariato a Milano, dove il prodotto “con caratteristiche” quota ora 193,50 euro/t e quello convenzionale 189,50 euro/t. A Bologna è stato rilevato invece un aumento di 2 euro/t; la quotazione attuale è di 189 euro/t per il prodotto “con caratteristiche” e 186 euro/t per la merce convenzionale.
L’andamento del mais sui mercati a termine internazionali è positivo, anche se in modo meno evidente rispetto al frumento. Il future di luglio del Cbot ha chiuso venerdì a 406,6 cent/bushel (136,28 euro/t), con un rialzo settimanale di 3 cent/bushel rispetto a lunedì scorso. A Parigi l’aumento è di 1,50 euro/t. con l’ultima quotazione di venerdì che era 169,50 euro/t.
In lieve aumento il mercato fisico francese: la quotazione fob Bordeaux di venerdì (nuovo raccolto 2018) era 165 euro/t (+3 euro/t).
Mais in lieve aumento in Italia e all’estero.