Le quotazioni del mais nazionale sono rimaste invariate. A Milano il prezzo del mais “con caratteristiche” è fermo a 196,50 euro/t, e a 192,50 euro/t per il mais “convenzionale”. Tutto invariato anche a Bologna, dove la quotazione attuale è di 190 euro/t per il prodotto “con caratteristiche” e 187 euro/t per la merce convenzionale.

I mercati a termine internazionali continuano a registrare delle perdite consistenti. Il future di luglio del Cbot ha chiuso giovedì a 377,6 cent/bushel (126,24 euro/t), con una perdita settimanale di quasi 14 cent/bushel. Rilevanti anche le perdite registrate a Parigi, dove i futures per agosto 2018 sono in ribasso di 3,25 euro/t; l’ultima quotazione di venerdì era 167,75 euro/t. L’umore degli operatori sembra essere cambiato, e i più cercano via via di sbarazzarsi delle posizioni accumulatesi nelle scorse settimane, anche perché le condizioni meteo negli USA sono nettamente migliorate.

Invariato il mercato fisico francese: la quotazione fob Bordeaux di venerdì era 162 euro/t.

Mais nazionale invariato, anche alla luce dei ribassi sui mercati esteri. ​